Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

L’arciere Enza Petrilli centra le Paralimpiadi di Tokyo

L’arciere paralimpica calabrese, tesserata con l’Asd Aida, ha ricevuto la convocazione per per le Paralimpiadi di Tokyo 2020
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il sogno di ogni atleta è quello di andare alle Olimpiadi e per Enza Petrilli questo sogno si è avverato. L’arciere paralimpica calabrese, tesserata con l’Asd Aida, dopo gli ultimi brillanti risultati ha ricevuto la convocazione per far parte della delegazione che rappresenterà l’Italia per il tiro con l’arco alle Paralimpiadi di Tokyo dal 24 agosto al 5 settembre 2021.

L’avventura di Enza Petrilli nel mondo dello sport è cominciata nel 2016, dopo un tragico incidente automobilistico che la costringe da allora su una sedia a rotelle. Ma come ha dichiarato più volte l’atleta è «proprio grazie a quell’incidente» è «entrata in mondo fantastico: quello dello sport e della disabilità». Oggi è anche vicepresidente dell’Aida Onlus.

Con una volontà e una determinazione unica Enza Petrilli ha cominciato ad allenarsi seriamente, grazie al supporto dell’Asd Aida, e a ottenere risultati sempre più importanti. Due medaglie d’argento conquistate ai campionati italiani di Pesaro, seconda solo, nelle categorie senior arco olimpico femminile e negli assoluti, alla campionessa delle Fiamme Azzurre, Elisabetta Mijno. Risultato bissato ai campionati italiani para archery a Palermo all’inizio del 2020.

E quest’anno ha continuato a mietere successi. Ha vinto la medaglia di argento a marzo 2021 ai campionati italiani di Reggio Calabria. La settimana scorsa al Para-Archery World Ranking Event 2021, svoltosi a Nové Mésto in Repubblica Ceca, valevole per l’assegnazione delle ultime carte olimpiche per i Giochi Olimpici di Tokyo. Nonostante si trattasse di un debutto in una competizione internazionale Enza Petrilli, dopo un ottimo quinto posto con 603 punti, agli scontri per il titolo assoluto ha inanellato due importanti vittorie, contro atlete di primissimo ordine come l’inglese Chaisty Hazel decima nella world ranking e la polacca Olszewska Milena già medaglia di bronzo ai giochi di Londra nel 2012 e di Rio nel 2016. E, infine, dopo un bellissimo scontro con Elisabetta Mijino, perso per un soffio, è arrivata la splendida vittoria e la meritatissima medaglia di bronzo conquistata contro Margarita Sidorenko rappresentante della Russia. Grazie a questa prestazione non ci sono stati più dubbi sulla meritata convocazione di Enza Petrilli alle Paralimpiadi di Tokyo dal 24 agosto al 5 settembre 2021.

Ultime News

Articoli Correlati