Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Addio a Juliette Greco, “ha vissuto una vita fuori dal comune…”

Cantante, attrice, musa di artisti e filosofi, Juliette Greco è morta a 93 anni: "La mia ragione di vita e' cantare! Cantare e' tutto, c'e' il corpo, l'istinto, la testa"
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

E’ morta, all’eta’ di 93 anni, la cantante e attrice francese Juliette Greco. Considerata la musa degli esistenzialisti francesi negli anni Quaranta, debutta, ancora molto giovane, esibendosi come cantante nei caffe’ parigini di Saint-Germain-des-Pre’s-.

Nel 1949 conosce il trombettista Miles Davis, giunto a Parigi – con una band composta da Tadd Dameron, Kenny Clarke, James Moody e Pierre Michelot – per una serie di concerti al Paris Jazz Festival. I due hanno un’intensa relazione, ma una volta tornato negli Stati Uniti (dopo appena un paio di settimane), Davis cade in una profonda depressione che sfocia negli anni bui dell’eroina.

Il repertorio delle canzoni di Juliette Greco e’ incentrato su versi scritti da autori famosi, come Raymond Queneau (Si tu t’imagines), Jean-Paul Sartre – amico personale della cantante.

Attrice di rilievo, sa distinguersi per interpretazioni notevoli anche per il pubblico italiano, con lo sceneggiato televisivo Belfagor, trasmesso dalla Rai negli anni sessanta. Si e’ sposata tre volte: con l’attore Philippe Lemaire (1953-1956; da cui ha avuto una figlia, Laurence-Marie Lemaire), con l’attore Michel Piccoli (1966-1977) e col pianista Ge’rard Jouannest (dal 1988 ad oggi).

“Juliette Greco si e’ spenta oggi, mercoledi’ 23 settembre 2020 nella sua amata casa di Ramatuelle. La sua vita era fuori dal comune”, hanno scritto i familiari in una nota all’agenzia di stampa Afp.

E’ stata una “brillante cantante fino all’eta’ di 89 anni”, quando la sua carriera si e’ conclusa con un ictus, spiega la nota. Sempre nel 2016, perse la sua unica figlia, Laurence-Marie. “Mi manca terribilmente”. La mia ragione di vita e’ cantare! Cantare e’ tutto, c’e’ il corpo, l’istinto, la testa”, ha detto alla rivista Telerama in un’intervista a luglio. “E’ una grandissima donna che ci ha lasciato”, ha detto ad Afp Alexandre Baud, il produttore della sua ultima tourne’. “Juliette era stanca da tempo, ma aveva mantenuto la sua mente estremamente acuta, come dimostra la sua intervista molto aperta con Telerama”, ha aggiunto.

Ultime News

Articoli Correlati