Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Bufera Palmara, ora rischiano tutti i consiglieri togati del Csm finiti nelle chat

David Ermini annuncia: "Dentro il Csm, la prima Commissione del Consiglio sta esaminando se ci siano questioni che possano creare situazioni di incompatibilità ambientale o professionale per i vari consiglieri che compaiono nelle chat e nelle intercettazioni per eventualmente disporre anche dei trasferimenti".
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

“Tutti gli organi che hanno delle loro specifiche competenze stanno esaminando atto per atto, chat per chat, intercettazione per intercettazione, tutto quello che è accaduto”. Lo ha detto David Ermini, vicepresidente del Csm, ai microfoni de Il mattino di Radio 1 riguardo al caso dell’ex presidente dell’Anm Luca Palamara. “Abbiamo, a parte la vicenda penale che è in capo alla procura di Perugia, il procuratore generale presso la Corte di Cassazione che ha istituito un gruppo di lavoro per esaminare tutti gli atti e verificare se ci siano illeciti disciplinari su tanti magistrati che compaiono sulle intercettazioni, negli atti e nelle chat – continua Ermini – In più, dentro il Csm, la prima Commissione del Consiglio sta esaminando se ci siano questioni che possano creare situazioni di incompatibilità ambientale o professionale per i vari consiglieri che compaiono nelle chat e nelle intercettazioni per eventualmente disporre anche dei trasferimenti”.

 

Ultime News

Articoli Correlati