Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Contro la paralisi della giustizia, meno ferie alla magistratura

Per il dem Walter Verini, sarebbe importante, per recuperare l’accumulo di procedimenti non svolti in questo periodo, decidere anche di limitare quest’anno il più possibile il periodo feriale»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il problema della ripartenza dell’attività degli uffici giudiziari torna sul tavolo del ministero della Giustizia e il Pd avanza una proposta: ragionare sulla possibilità di limitare il più possibile il periodo feriale, ovvero la sospensione che normalmente riguarda tutto il mese di agosto dei termini processuali. L’inizio della sospensione – a causa dell’emergenza sanitaria – coinciderebbe infatti con il 31 luglio, data indicata come possibile fine della Fase 2 e ritorno alla gestione ordinaria. Di conseguenza, dunque, lasciare inalterata la sospensione feriale significherebbe rinviare il ripristino della normalità a settembre. Su questo tema è prevista per oggi una riunione in cui tutte le componenti coinvolte – ministero, rappresentanti della maggioranza di governo, avvocatura e magistratura – siederanno intorno a un tavolo per provare a imprimere una svolta alla ripresa delle udienze.

«La ripresa di quasi tutte le attività del Paese, nel rispetto delle regole e delle prescrizioni per la sicurezza e la salute di lavoratori e cittadini, è un fatto positivo. Un fatto che può e deve riguardare, naturalmente, anche l’attività degli Uffici Giudiziari, particolarmente colpiti dalle conseguenze della pandemia e dalle necessarie restrizioni», osserva il responsabile Giustizia dem, Walter Verini. Il deputato, inoltre, sottolinea come sia necessario individuare le soluzioni logistiche e tecniche più idonee per rimettere in moto la macchina giudiziaria e processuale: «Siamo certi che con il confronto diretto tra tutti i protagonisti potranno venire proposte e soluzioni concrete e condivise». Su questo fronte, il Pd ha dunque avanzato la proposta in merito all’organizzazione dei prossimi mesi estivi: «Sarebbe importante, per recuperare l’accumulo di procedimenti non svolti in questo periodo, decidere anche di limitare quest’anno il più possibile il periodo feriale», è la sollecitazione di Verini, che oggi verrà offerta come contribuito alla discussione.

Ultime News

Articoli Correlati