Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

India, impiccati i 4 uomini che stuprarono e uccisero una 23enne

L'aggressione avvenne in un bus nel 2013 e sconvolse l'opinione pubblica. Era da cinque anni che non avvenivano esecuzioni capitali
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

In India è stata eseguita la condanna a morte per impiccagione dei quattro uomini che stuprarono e torturarono Jyoti Singh, nota come Nirbhaya, una studentessa di 23 anni su un bus a Nuova Delhi nel 2012. La ragazza morì in ospedale a Singapore due settimane dopo lo stupro per le lesioni riportate.

I quattro  Mukesh Singh (32 anni), Akshay Thakur (31),Vinay Sharma (26) e Pawan Gupta (25) sono stati impiccati prima dell’alba nella prigione Tihar Jail di Nuova Delhi. È la prima esecuzione capitale che avviene in India dal 2015.

«La giustizia ha prevalso. È della massima importanza assicurare la dignità e la sicurezza delle donne», ha commentato il premier Narendra Modi via Twitter.

Ogni anno in India si registrano decine di migliaia di casi di violenza sessuale (quasi 34 mila nel 2018) ma sono tantissimi quelli non denunciati dalle vittime, per timore di ritorsioni e della riprovazione sociale.

Ultime News

Articoli Correlati