Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Il Coronavirus manda il calcio nel pallone. Il presidente dell’Inter contro la Juve: “Pagliacci, vergonga”

Il durissimo attacco di Steven Zhang al presidente della serie A: voleva giocare Juventus-Inter a porte chiuse
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

“Sei il più grande e il più triste clown che io abbia mai visto”. Parole e musica di Steven Zhang, il presidente dell’Inter che le ha suonate a Paolo del Pino, presidente della serie A di calcio. Il patron dell’Inter non deve aver gradito il rinvio al 9 marzo, con pubblico presente, della partita Juve-Inter, che si sarebbe dovuta giocare domenica a porte chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus. Insomma, la società Inter avrebbe gradito un match senza i tifosi juventini per ragioni di salute pubblica, dicono loro.

“Giochi con il calendario – ha poi aggiunto Xhang – sul suo profilo Instagram – e metti la salute pubblica in secondo piano….Sì, parlo proprio con te, presidente Paolo Dal Pino. E’ tempo che tu ti assuma le tue responsabilità. Questo è ciò che vogliamo si faccia nel 2020! Dovunque nel mondo, non importa che si tifi Inter o Juve, si deve essere protetti. E’ questa la cosa più importante per la famiglia, per la società”.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha poi provato a metterci una pezza: “E’ tempo che qualcuno rientri da Marte. Io ho disperatamente fatto presente quello che sta accadendo in Italia e in molte parti del pianeta: la salute prima di tutto, anche del calcio”. Secondo Malagò lo spettacolo di litigio offerto al Paese dal mondo del calcio in questi giorni di emergenza e paura e’ stato indecoroso e aggiunge: “Non fa onore all’Italia” ed “e’ tempo che il calcio capisca che non esistono atleti di serie A e atleti di serie B”. “Essere più popolari e guadagnare di più – sottolinea Malagò – non da’ ai calciatori più diritti rispetto a chi si è magari allenato molto più di loro per ottenere un pass olimpico. E’ una questione di rispetto”.

Ultime News

Articoli Correlati