Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

“Inciucio con Renzi? Pronto a tutto per mandare a casa Conte”

Dopo l'incontro con Mattarella, Salvini di nuovo all'attacco: "Serve coraggio e responsabilità. E un premier con gli attributi"
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

“Come Lega, potremmo assistere allo scempio di un governo evanescente e far finta di nulla. No, io vivo in questo Paese, faccio proposte. Ma non perché sogno l’inciucio con il Pd e Renzi. Gli inciuci li lascio ad altri. Ma ritengo di evere il diritto di fare di tutto di mandare a casa il signor Conte il prima possibile perché ritengo che non sia all’altezza”. Parole e musica dell’ex ministro dell’Interno Salvini, che torna a evocare un governo di unità nazionale attraverso una diretta Facebook.  Poi Salvini aggiunge: “Ho il diritto di parlare con tutti non per gli inciuci ma per il bene del paese, è il momento della responsabilità”

“Qualcuno si permette di dire “italiani no”. Ma stiamo scherzando?”, dice poi Salvini riferito agli stati che hanno deciso di vietare l’ingresso ai cittadini italiani per l’allarme coronavirus

E poi: “In questo momento servirebbe un capo del governo con le palle, che sappia difendere l’interesse nazionale, i prodotti italiani”. “Mai come adesso prima gli italiani. Abbiamo accolto tutto il mondo per anni e adesso, senza che il governo faccia nulla, qualcuno rifiuta i nostri lavoratori e i nostri prodotti. Una vergogna. Avanti a testa alta!”.

Ultime News

Articoli Correlati