Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Morto Hosni Mubarak, l’Egitto chiude definitivamente con il suo passato

L'ex presidente ha governato con pugno di ferro per trent'anni. Nel 2011 la "primavera araba" lo ha costretto alle dimissioni. Condannato all'ergastolo era stato poi liberato nel 2017
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

E’ morto a 91 anni, in un ospedale della capitale egiziana il Cairo, l’ex presidente Hosni Mubarak. Si è spento dunque l’uomo che ha governato con pugno di ferro l’Egitto prima di essere deposto dalla cosiddetta “primavera araba”.

Mubarak si trovava in terapia intensiva in seguito al suo ricovero avvenuto già un mese fa. A dare la notizia della morte è stato il figlio Alaa il quale ha confermato le precarie condizioni di salute del padre.

Per trenta anni, dal 1981 al 2011 l’Egitto è stato guidato da Mubarak ma alla fine della sua parabola politica era stato condannato per corruzione e alla pena dell’ergastolo.

Dal 2017 però si trovava in libertà in quanto scagionato da molti dei reati che gli erano stati imputati compresa la feroce repressione delle rivolte.

Ultime News

Articoli Correlati