Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Inscenarono funerale contro le nozze gay, ora ridipingono i muri dell’arcigay

La condanna di alcuni militanti di Forza nuova. Ma due di loro si sono pentiti e hanno organizzato il gay pride di Rimini
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Inscenarono un finto funerale per protestare contro le nozze gay che in quello stesso giorno venivano celebrate nei locali del comune di Rimini. Denunciati per diffamazione aggravata molti di loro, militanti di Forza nuova, furono condannati a ritinteggiare i muri dell’arcigay. Cosa che ieri è puntualmente avenuta.

I militanti della formazione di estrema destra passarono con la bara, coperta da una bandiera italiana, proprio davanti alla macchina degli sposi.  E dopo la condanna l’avvocato delle parti civili  spiegò di aver chiesto una  pena ai lavori socialmente utili: “non vogliamo arricchirci, sarà un risarcimento simbolico”. Non solo, due di loro, a quanto pare pentiti del gesto sono usciti da Forza Nuova e hanno dato una mano nell’organizzazione del gay pride.

 

 

Ultime News

Articoli Correlati