Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Agrigento, aperta un’inchiesta sulle presunte violenze in carcere

I presunti abusi erano stati raccontati da Il Dubbio grazie alla segnalazione di Rita Bernardini, del Partito Radicale.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il procuratore capo Luigi Patronaggio ha aperto un’inchiesta – al momento a carico di ignoti – sulle presunte violenze commesse al carcere di Agrigento riportate su Il Dubbio grazie alla segnalazione di Rita Bernardini, del Partito Radicale.

La Procura ha aperto quindi un fascicolo, coordinato dal capo dell’ufficio che, martedì scorso, secondo quanto si apprende da fonti giudiziarie, ha fatto un’ispezione nella struttura con i carabinieri, eseguendo riprese video e fotografiche. Il materiale raccolto verrà esaminato per l’ulteriore sviluppo delle indagini.

Su Il Dubbio è stato riportato l’esito della visita effettuata il 17 agosto scorso da una delegazione del Partito Radicale, guidata da Rita Bernardini e dall’Osservatorio carceri delle Camere penali. In particolare, si faceva riferimento alla situazione riscontrata nella sezione isolamento e puntualmente relazionata al Dap e al garante nazionale delle persone private della libertà.

Oltre alle gravi criticità strutturali riscontrate, sono state raccolte diverse testimonianze di violenze, come ad esempio quella di un detenuto che sarebbe stato lasciato ammanettato nel passeggio per una giornata e una nottata intera senza mangiare né bere e che sarebbe stato preso a schiaffi e pedate.

Altri ancora hanno riferito di essere stati testimoni di detenuti ammanettati e “strisciati” per terra. La vicenda, dopo la pubblicazione su Il Dubbio, è approdata in Parlamento con una interrogazione scritta depositata dal deputato di “Italia Viva” Roberto Giachetti.

Ultime News

Articoli Correlati