Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Avvocato in Costituzione, ddl alla Prima commissione

A giorni la comunicazione ufficiale dalla presidenza del Senato. Il presidente della Affari costituzionali Stefano Borghesi determinato a calendarizzare subito il testo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Questione di giorni. Il ddl costituzionale che riconosce il ruolo dell’avvocato dovrebbe essere assegnato a breve alla commissione Affari costituzionali di Palazzo Madama. Secondo quanto risulta alla presidenza della stessa commissione, l’istruttoria sul testo è ormai conclusa e non dovrebbero esserci dubbi sulla “destinazione” del fascicolo. Probabile che nel corso della discussione sulla modifica all’articolo 111, voluta innanzitutto dal guardasigilli Alfonso Bonafede, sarà chiesto il parere della commissione Giustizia. Non ci sono dubbi comunque sul fatto che il presidente della Affari costituzionali, Stefano Borghesi, della Lega, sia «determinato» a calendarizzare subito il disegno di legge.

A depositarlo sono stati, lo scorso 4 aprile, il capogruppo del Movimento 5 Stelle a Palazzo Madama Stefano Patuanelli e il presidente dei senatori leghisti Massimiliano Romeo. Una scelta che attesta la piena condivisione, da parte delle due forze di governo, sul riconoscimento costituzionale dell’avvocato.

 

Ultime News

Articoli Correlati