Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Addio a Marella Agnelli, il cigno…

Si sposò con l'Avvocato nel '53, dopo la morte del figlio Edoardo si ritirò a Marrakech a occuparsi delle sue piante
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Richard Avedon, uno dei più grandi fotografi del ‘900, la battezzò il cigno per quel collo sottile e allungato e le sue movenze regali.

Marella Agnelli, il cigno, è morta venerdì notte a 92 anni. Per decenni è stata al fianco di Gianni Agnelli, suo marito, sposato nel novembre del 53. Ma prima di entrare nella famiglia “reale” di Torino, Marella visse da principessa tra i Caracciolo, un’antica famiglia dell’aristocrazia napoletana. Suo padre Filippo, un diplomatico, le fece girare il mondo insieme al fratello Carlo che in seguito, e insieme a Eugenio Scalfari, fonderà L’Espresso.

Poi  arrivò l’incontro con l’avvocato, con Gianni Agnelli, e la sua vita cambiò per sempre. Il sì lo pronunciò nel castello di Osthoffen, a Strasburgo, in Francia, dove il padre era il rappresentante diplomatico italiano presso il Consiglio d’Europa. Subì anche il dolore della morte di un figlio: Edoardo Agnelli, morto suicida nel 2000.

Gli ultimi anni di vita li ha passati nella sua villa di Marrakech a occuparsi delle sua amate piante. Di lei rimane anche una rosa, la rosa Marella, creata in suo onore da Rose Barni.

Ultime News

Articoli Correlati