Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Muore di freddo in strada, il corpo di un 30enne ritrovato in stazione a Roma

Sul cadavere ritrovato nei pressi della Stazione Termini non ci sono segni di violenza. I carabinieri stanno cercando di identificare l'uomo, probabilmente di origine nordafricana, dato che sul cadavere non c’erano documenti
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbe essere stato il freddo ad uccidere un uomo di circa 30, o forse 35 anni, che aveva un giaciglio nei pressi della stazione Termini a Roma. Il corpo senza vita dell’uomo, ritrovato ieri sera sotto i portici in piazza dei Cinquecento, è stato segnalato alle 22 circa, ai carabinieri da altri senza dimora. Sul posto è arrivata una ambulanza del 118 ma per l’uomo non c’era più nulla da fare. I carabinieri stanno cercando di identificare l’uomo, probabilmente di origine nordafricana, dato che sul cadavere non c’erano documenti. Nessun segno di violenza sul corpo dell’uomo; la morte, quindi, sarebbe riconducibile ad un malore o al freddo che in queste ore è molto intenso con temperature prossime allo zero. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria e solo un’eventuale autopsia potrà effettivamente fare luce sulle motivazioni del decesso.

 

Ultime News

Articoli Correlati