Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Un’avvocata alla guida di New York: Ocasio-Cortez accelera la corsa di Maya Wiley

La deputata statunitense Alexandria Ocasio-Cortez ha dato il suo endorsement all’attivista per i diritti civili Maya Wiley, nella corsa che potrebbe portarla a diventare la prima sindaca di New York City
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La deputata statunitense Alexandria Ocasio-Cortez ha dato il suo endorsement all’avvocata per i diritti civili Maya Wiley, nella corsa che potrebbe portarla a diventare la prima sindaca di New York City. Le primarie democratiche si svolgeranno il 22 giugno, mentre il voto sarà a novembre.

Ocasio-Cortez non è la prima ad appoggiare la progressista 57enne afroamericana, ma il suo peso potrebbe cambiare le sorti delle elezioni. «È importante unirci come movimento e far arrivare Maya al primo posto, perché in caso contrario otterremo una New York City costruita da e per i miliardari», ha detto la deputata a un evento a Manhattan, secondo Cnn, aggiungendo: «Maya Wiley è quella giusta. Sarà una progressista a Gracie Mansion». Wiley ha risposto: «Avere il supporto della deputata Ocasio-Cortez significa il mondo per me. AOC è una voce forte senza paura per la nostra città al Congresso. Ha combattuto per chi lavora, ha rivoluzionato la discussione sull’urgente necessità di affrontare il cambiamento climatico ed è una sostenitrice di un’economia più equa. Nessuno dice e intende il cambiamento come lei».

Ocasio-Cortez, che aveva lasciato intendere sarebbe probabilmente rimasta fuori dalla mischia della campagna elettorale nella Grande mela, ha espresso l’endorsement una settimana prima dell’inizio del voto anticipato e meno di 24 ore dopo che il New York Times ha reso noto che una seconda donna ha accusato il candidato alle primarie dem, Scott Stringer, di cattiva condotta sessuale. Lui ha respinto ogni accusa, ma ha perso il sostegno di vari personaggi e organizzazioni progressiste. Poiché nessuno dei candidati alle primarie repubblicane è considerato un contendente forte, è dato per scontato che chi si candiderà per i Dem succederà a Bill de Blasio, che lascerà l’incarico alla fine dell’anno.

Ultime News

Articoli Correlati