Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Libia: comandante ‘Medinea’, ‘governo non vuole torniamo a pescare? Non siamo in guerra’ (2)

(Adnkronos) - "Abbiamo già fatto un investimento di oltre 50mila euro per l'imbarcazione che è pronta ad affrontare un viaggio molto lungo - dice - Quindi ci andremo con tutto il mio equipaggio e ci resteremo anche 40 giorni". La madre del comandante Pietro Marrone, Rosetta, durante il periodo del [...]
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

(Adnkronos) – “Abbiamo già fatto un investimento di oltre 50mila euro per l’imbarcazione che è pronta ad affrontare un viaggio molto lungo – dice – Quindi ci andremo con tutto il mio equipaggio e ci resteremo anche 40 giorni”. La madre del comandante Pietro Marrone, Rosetta, durante il periodo del sequestro, aveva dormito per giorni in una tenda davanti Montecitorio per protestare con le altre donne, mogli e figlie, dell’equipaggio.
“Per ora siamo fermi a Mazara del Vallo – spiega Marrone – perché siamo in un periodo in cui c’è perturbazione, ma dopo Pasqua inizierà il bel tempo e incominceremo ad andare in quelle zone. Come finisce finisce… (modo di dire siciliano ndr). Noi non abbandoneremo le acque internazionali. Abbiamo tutto il necessario per partire e per la salvaguardia dei marittimi”.
“Oggi ne parlerò con i miei uomini – dice ancora – Noi non andiamo a rubare, andiamo solo a lavorare per poco meno di 1.500 euro al mese…”.

Ultime News

Articoli Correlati