Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Disastro Cdu alle regionali, ora l’Spd potrebbe sostituirlo nella coalizione di governo

Il partito di Angela Merkel ai minimi storici in Baden Wuerttemberg e nella Renania Palatinato. Risorgono i socialdemocratici che puntano a entrare nell'esecutivo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La corsa per il dopo-Merkel in Germania si complica per i conservatori: le elezioni nel Baden Wuerttemberg e nella Renania Palatinato hanno segnato una chiara sconfitta per la Cdu, che invece di iniziare l’anno elettorale con slancio (a settembre si vota per le legislative) adesso deve far fronte con la sua crisi più profonda da anni; un risultato preoccupante per Armin Laschet, il nuovo presidente della Cdu,che spera di succedere alla Merkel e invece adesso ha diversi problemi da affrontare.

I risultati regionali potrebbero aprire la strada a una nuova alleanza nel Baden Wuerttemberg tra Verdi, Spd e i liberali dell’Fdp, un trio già in carica in Renania Palatinato. Ma la coalizione rosso-verde-liberale potrebbe replicarsi anche a livello nazionale. Lo ha detto a chiare lettere il segretario generale dei socialdemocratici, Lars Klingbeil, parlando all’emittente televisiva Phoenix: «Ritengo che una coalizione semaforo (ossia Spd con Verdi e liberali,ndr) sia realizzabile anche su piano nazionale». In altre parole, sembra profilarsi una linea che ipotizza di escludere la Cdu di Angela Merkel.

La Cdu ha pagato il prezzo del cosiddetto scandalo delle mascherine: due deputati hanno dovuto dimettersi perchè sospettati di aver ricevuto commissioni legate ai contratti per l’acquisto di mascherine all’inizio dell’epidemia di coronavirus. Il segretario generale della Cdu, Paul Ziemiak, ha assicurato che il partito avrà «tolleranza zero» per «chiunque cerchi di arricchirsi durante la crisi», ma è innegabile che lo scandalo «ha avuto un forte impatto» sull’esito del voto.

La batosta dei conservatori era prevedibile anche per ragioni regionali: i due governatori, il verde Winfried Kretschmann e la socialdemocratica Malu Dreyer, sono molto apprezzati dai loro concittadini, considerati politici vicini alla gente, seri ed efficienti.

 

Ultime News

Articoli Correlati