Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Omicidio Meredith Kercher, no ai servizi sociali per Guede, si alla semilibertà

Il tribunale di Roma ha respinto l'istanza presentata da Guede per essere affidato ai servizi sociali. Da semilibero collaborerà con il Centro studi criminologici di Viterbo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Rudy Guede, in carcere (condannato a 16 anni) per l’omicidio di Meredith Kercher a Perugia potrà godere della semilibertà e collaborerà con il Centro studi criminologici di Viterbo per alcune ore al giorno.

La sera ritornerà in cella. Ciò già avveniva ma in base all’articolo 21 del regolamento carcerario.

In realtà il tribunale di Roma ha respinto l’istanza presentata da Guede per essere affidato ai servizi sociali. Istanza accolta in parte dunque, infatti l’uomo, che ha scontato già 12 anni, secondo operatori e psicologi si è sempre comportato in questi anni «in maniera esemplare» così come hanno fatto notare anche i l suo legale Fabrizio Ballarini.

Ultime News

Articoli Correlati