Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Nel Punjab per avere il porto d’armi devi piantare 10 alberi

India, l’iniziativa a tutela dell’ambiente e della sicurezza. La condizione è necessaria ma non sarà sufficiente per ottenere una pistola. La regione, che conta 30 milioni di abitanti, è tra le più inquinate e cementificate del paese
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Forse non sarà la soluzione definitiva al problema delle armi da fuoco sul pianeta terra, ma sicuramente è una trovata tra le più originali degli ultimi anni. In India, nella regione del Punjab ( oltre 30 milioni di abitanti) per ricevere il porto d’armi devi piantare dieci alberi.

Incrementare il verde
«É il nostro piccolo sforzo per incrementare le aree verdi, dato che la gente nel Punjab va pazza per gli smartphone, le macchine e le pistole, bé allora facciamole diventare pazze piantando alberi», afferma non senza ironia, Chander Gaind, commissario distrettuale nella cittá di Ferozepur. L’iniziativa é stata lanciata giá i primi di giugno in concomitanza con il Giorno Mondiale dell’Ambiente, ma come funziona esattamente?

Armi in cambio di alberi
Chi richiede il porto d’armi, a parte i documenti e i controlli di rito fatti dalla polizia, dovrà caricare un selfie che ritrae il richiedente con i suoi dieci alberelli piantati. E non solo, perché bisognerá aggiornare la richiesta un mese piú tardi scattando altri selfies per provare che ci si sta prendendo cura dei propri dieci alberelli. «Fino ad ora non c’è stata una sola lamentela e l’iniziativa è stata accolta molto positivamente», continua Chander Gaind.

Ovviamente piantare dieci alberelli non assicura che ti venga consegnato il porto d’armi ma, d’ora in avanti, è condizione necessaria affinché ogni richiesta nel Punjab venga presa in considerazione.

«Ogni anno riceviamo più di 500 nuove richieste per il porto d’armi», assicura Rajinder Kumar, che lavora proprio nell’area che si occupa della supervisione delle richieste, «Non tutte le licenze vengono date ovviamente, e le verifiche della polizia sono lente. Abbiamo circa 930 persone aspettando una risposta».

La proliferazione di armi
Nel Punjab ci sono circa 360mila armi legalmente acquistate, è il terzo Stato indiano per possesso di armi da fuoco. Ma soprattutto, è uno stato che l’asfalto delle autostrade, il cemento, l’industrializzazione e la speculazione ha trasformato completamente, abbattendo milioni di ettari di foresta.

Oggi si stima che meno del 7% del territorio sia coperto da foreste, mentre il tetto minimo fissato dal Ministero dell’Ambiente è del 20%. Fino ad ora circa 25 richieste, corredate da selfies con alberi, sono state approvate e più di cento aspettano le verifiche, ma in Punjab stanno pensando di ampliare la legge e metterla come condizione essenziale anche per il rinnovo del porto d’armi.

Sarà un termine di selezione essenziale, al momento del rilascio di una richiesta, se il richiedente sfoggia un sorriso sincero o abbraccia i suoi alberelli?

 

Ultime News

Articoli Correlati