Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

La promessa di Trump: “Storico aumento delle spese militari”

Il presidente Usa destinerà la cifra recordi di 54 miliardi (il 9% del budget federale) all'Us. Army. Tagli alle agenzie per le politiche ambientali e agli aiuti per i paesi stranieri
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha proposto un aumento delle spese per la difesa di 54 miliardi di dollari, pari al 9% in più, nel bilancio federale per il 2018 che sarà ufficialmente presentata il prossimo 13 marzo. È quanto si legge nella bozza di budget che la Casa Bianca ha
inviato alle agenzie federali.  Secondo una fonte dell’Ufficio per la gestione ed il bilancio della Casa Bianca, l’aumento delle spese militari sarà bilanciato da tagli equivalenti in altre spese federali. “Aumenteremo la nostra sicurezza e ridurremo i programmi con una priorità più bassa, la nostra priorità è proteggere gli americani”, ha detto la fonte, secondo cui subiranno tagli la maggior parte dei dipartimenti federali, “con l’eccezione delle agenzie di sicurezza”. A subire maggiormente la scure del taglio della spesa pubblica saranno le politiche ambientali gestite dal Epa (Environmental protection agency) e le agenzie che si occupano di aiuti ai paesi stranieri.

 

Ultime News

Articoli Correlati