Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Mattarella: «Urgente una risposta europea contro il caro energia»

mattarella
Il presidente della Repubblica nel messaggio inviato al Forum Ambrosetti: "L'Unione europea è il solo attore continentale che possa agire per calmierare i prezzi". "Concreta solidarietà all'Ucraina"
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Il vertiginoso innalzamento dei prezzi dell’energia, favorito anche da meccanismi irragionevoli e da squilibri interni tra i Paesi europei, costituisce uno dei nodi più critici del momento attuale». Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al Forum di The European House – Ambrosetti. Per il Capo dello Stato: «È necessaria e urgente una risposta europea all’altezza dei problemi. I singoli Paesi non possono rispondere con efficacia alla crisi. Nel liberarsi dalla dipendenza russa per le fonti di energia, l’Europa è chiamata, ancora una volta, a compiere un salto in avanti indeterminazione politica, integrazione, innovazione». Secondo Mattarella: «L’Unione europea è il solo attore continentale che possa agire per calmierare i prezzi dell’energia, sostenendo le attività produttive, assicurando i servizi ai cittadini e, al tempo stesso, agendo sul terreno delle energie rinnovabili, confermando concreta solidarietà all’Ucraina».

Occorre legare «lo spirito del Green Deal e del Next Generation EU a una Europa cosciente del proprio ruolo e delle proprie responsabilità», scrive ancora il presidente della Repubblica. Per il Capo dello Stato: «La crisi energetica acuisce problemi e difficoltà provocate da una pandemia ancora non definitivamente debellata e dalle sue conseguenze. Nuove fratture si sono aggiunte alle vecchie: la sostenibilità – ambientale, sociale, economica – si mostra sempre più come criterio decisivo per governare il presente e pensare il futuro».

Secondo Mattarella: «Proprio la lotta alla pandemia è stata occasione di una svolta europea nel segno della solidarietà, della condivisione di rischi e benefici e della progettazione di interventi espansivi orientati all’innovazione, all’economia verde, all’equità sociale, alla crescita di competitività dei sistemi. La puntuale attuazione dei Piani nazionali di ripresa e resilienza, che ogni Paese è chiamato a realizzare, è fondamentale».

Ultime News

Articoli Correlati