Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

"Il boom dei 5S al Sud riapre la partita". Parla Pregliasco (YouTrend)

Elezioni politiche, il punto con Lorenzo Pregliasco (direttore YouTrend) a due giorni dal voto

L'appello di Claudio Locatelli per Andrea Cisternino

Andrea Cisternino, l’ex fotografo italiano che da oltre dieci anni vive a Kiev, dove gestisce il suo rifugio per animali Italia KJ2, che sorge a circa 45 chilometri dalla capitale, si trova ora bloccato a 15 chilometri dentro il territorio occupato dai russi oltre il fronte nord e ormai da quasi 48 ore senza acqua potabile e senza cibo

"Voci delle donne in guerra". Intervista ad Andrea Pecoraro (UNHCR)

Oltre un milione e mezzo di persone è in fuga dall'Ucraina: molti si rifugiano nei paesi vicini, altri trovano riparo dai parenti in Europa grazie al ricongiungimento familiare. Il punto con Andrea Pecoraro, legale del Team protection dell'Agenzia Onu per i rifugiati UNHCR

"Voci delle donne in guerra". Parla Maria Masi (Cnf)

Un 8 marzo di resistenza. L'iniziativa promossa dalla Commissione pari opportunità del Cnf in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna per omaggiare la resistenza delle donne colpite dalla guerra

"Voci delle donne in guerra". Le testimonianze dall'Ucraina

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna dell'8 marzo, il Consiglio Nazionale Forense ha promosso la campagna "Voci delle donne in guerra" per raccontare la forza e il dolore delle popolazione ucraina e di tutte le donne che combattono per la loro libertà e i loro diritti nel mondo

Kiev, il medico italiano al fianco dei bimbi del reparto oncologico

Aggiornamento del Presidente di Soleterre Damiano Rizzi sui progetti della Ong in Ucraina. «Stiamo costantemente garantendo le terapie oncologiche ai 15 piccoli pazienti ricoverati presso l’Istituto Nazionale del cancro di Kiev. I bambini al momento stanno continuando le cure nel seminterrato dell’ospedale per proteggersi da eventuali bombardamenti. Con loro ci sono le famiglie, i medici e il primario del reparto. Altri bambini sono stati invece trasferiti nel reparto di oncologia pediatrica all’ospedale di Ternopil, più ad ovest rispetto a Kiev. Anche all’ospedale di Leopoli le cure per i bambini malati di leucemia continuano. Abbiamo comprato tutti i farmaci possibili all’interno del Paese e ora l’obiettivo è quello di farne arrivare altri dall’Europa»

Kiev, il dramma dei bimbi oncologici

La testimonianza del Presidente della Ong Soleterre Damiano Rizzi presente in costante collegamento con Kiev. Sono in corso le operazioni di trasferimento dei bambini oncologici, ma 25 dei 50 bambini non si possono spostare perché sono gravi.

Come nasce l'idea del "Sud criminale"? Breve storia di Cesare...

Il retroscena storico del viaggio di Roberto Sensi “Oltre il pregiudizio” nell’intervista a Giuseppe Gangemi, professore presso l’Università degli Studi di Padova, autore del libro “Stato carnefice o uomo delinquente. La falsa scienza di Cesare Lombroso“. Gangemi ricostruisce la storia del fondatore dell’antropologia criminale e quella del teschio di Giuseppe Villella che Lombroso custodiva gelosamente sulla sua scrivania

«Il pregiudizio verso il Sud c’è ancora: siamo tutti mafiosi...»

ULTIMA TAPPA: Motta Santa Lucia. Dopo 1400 chilometri, il tour di Roberto "Oltre i pregiudizi" si chiude nella città del presunto brigante Giuseppe Villella, il cui teschio è rimasto al museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" a Torino. Dell'ultimo pregiudizio da abbattere, quello nei confronti del Sud, ne parliamo con il professore e cultore di storia Gabriele Petrone e lo scrittore e giornalista Mimmo Gangemi

"Il pregiudizio nega la realtà e la verità dell'altro. Solo...

TAPPA 7: SIBARI. Roberto incontra don Francesco, vescovo di Cassano allo Ionio, per parlare ancora di pregiudizi nei confronti della comunità Rom. "I pregiudizi negano la realtà e la verità dell'altro - spiega don Francesco. Mi piace inquadrare la questione dei Rom all'interno della grande questione dei migranti. Se facciamo cadere le barriere ideologiche del pregiudizio, ci rendiamo conto che ogni gruppo di persone esprime una tradizione di valori, che l'incontro tra i popoli rappresenta una possibilità. La grande sfida è la possibilità di essere fratelli e sorelle tutte"

«Lo stigma che segna i Rom è l’aberrazione del nostro tempo»

TAPPA 7: SIBARI. Roberto incontra lo scrittore Maurizio Alfano, autore del libro "Razza ultima", per parlare dei pregiudizi contro la comunità rom. «Abbiamo elaborato una forma di sotto classificazione della specie umana - spiega Alfano - dove i Rom sono la "razza ultima", poiché percepiti e vissuti come esseri geneticamente predisposti al male e a vite promiscue»

«Da "vergogna" a "orgoglio": così Matera diventa modello di...

TAPPA 6: Matera, da città abbandonata a capitale della cultura. Roberto incontra la professoressa Angela Colonna dell’Università degli Studi della Basilicata: «La povertà e la marginalità erano una realtà, ma il pregiudizio è un abito incollato addosso, un destino da cui non si sfugge. Ogni narrazione di un luogo è legata solo a un tratto della sua storia, e per cambiare la storia, serve cambiare narrazione»