Condizioni di utilizzo

Le seguenti condizioni generali (“Condizioni Generali”) disciplinano la fruizione dell’App “Il Dubbio”, sulla quale è possibile consultare gratuitamente tutte le notizie del Sito web ildubbio.news e scaricare, previa acquisto o sottoscrizione di un abbonamento, l’edizione sfogliabile del quotidiano Il Dubbio. Il Servizio è fornito da Edizioni Diritto e Ragione s.r.l Socio Unico (di seguito “Edizioni Diritto e Ragione”) con sede in Via Giannantonio Manci, 5 – 39100, Bolzano, Partita IVA 02897620213. Scaricando l’App, l’Utente accetta senza riserve le Condizioni Generali che seguono, le quali rimarranno valide ed efficaci finché non verranno modificate e/o integrate da Edizioni Diritto e Ragione.

  1. Indicazioni preliminari

Le apparecchiature (tablet, computer, smartphone o altri mezzi di telecomunicazione) che consentono l’accesso al Servizio, nonché le spese necessarie alla fruizione di quest’ultimo, sono a carico esclusivo dell’Utente. Qualora un aggiornamento dei Servizi richieda cambiamenti nel software o nella strumentazione dell’Utente, questi dovranno essere integralmente effettuati a spese dell’Utente.

  1. Caratteristiche dei Servizi

I Servizi di consultazione dell’edizione sfogliabile digitale del quotidiano Il Dubbio sono a pagamento e hanno ad oggetto la fruizione di contenuti editoriali. I Servizi offrono all’utente la possibilità di accedere ai contenuti previo abbonamento oppure previo acquisto della singola edizione del quotidiano. L’Utente fruirà dei Contenuti per tutto il periodo sottoscritto senza ulteriori addebiti, ad esclusione del costo del traffico dati. Edizioni Diritto e Ragione non è in alcun modo responsabile per eventuali interruzioni nella fornitura dei Servizi dovute a cause ad essa non direttamente imputabili e/o che sfuggano al proprio controllo tecnico, quali disfunzioni della rete telematica o telefonica. Edizioni Diritto e Ragione si riserva il diritto di bloccare o sospendere, in qualsiasi momento e senza preavviso, la fornitura dei Servizi agli Utenti che dovessero infrangere i termini previsti nelle presenti Condizioni Generali, riservandosi inoltre il diritto di disattivare o cancellare definitivamente l’attivazione dell’Utente e tutte le informazioni correlate e/o bloccare ogni suo eventuale accesso futuro ai Servizi.

  1. Acquisto dei Servizi

Per acquistare i Servizi è sufficiente sottoscrivere uno dei pacchetti proposti all’interno della sezione Edizione Digitale, seguendo le istruzioni presenti. Nella sottoscrizione dei servizi sarà necessaria la preventiva registrazione di un account che permetterà all’utente oltre l’utilizzo dell’abbonamento acquistato, anche la portabilità su altri dispositivi (tablet, smartphone e pc). Sottoscrivendo l’abbonamento, l’Utente accetta il trattamento dei dati personali, regolamentato dalla Privacy Policy consultabile al link: https://www.ildubbio.news/privacy-policy/

  1. Esclusione del diritto di recesso

La vendita di prodotti via Internet è disciplinata dal D.Lgs 206/2005 (“Codice del Consumo”). La normativa prevede il diritto di recedere dai contratti vendita di prodotti via Internet, garantendo al consumatore il diritto di restituire il prodotto acquistato e di ottenere il rimborso dell’intera spesa sostenuta, entro 10 giorni dal ricevimento del prodotto. Tuttavia, ai sensi dell’articolo 59, primo comma lettera i) e l) del Codice del Consumo, il Cliente non avrà diritto di recesso nel seguente caso:

  • la fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni;
  1. Costi del servizio

I costi del Servizio sono quelli mostrati nello store presente sul Sito o nella sezione Edizione Digitale sull’App e sono espressi in euro, IVA inclusa, se non comunicato diversamente. In caso di riduzione del valore del Servizio non verrà riconosciuta alcuna differenza rispetto a quanto precedentemente pagato. Edizioni Diritto e Ragione si riserva il diritto di sospendere il Servizio in caso di pagamento non eseguito dall’Utente per ragioni tecniche relative al sistema di pagamento prescelto. Edizioni Diritto e Ragione si riserva inoltre il diritto di variare il canone di abbonamento ai Servizi ogni qualvolta lo ritenga necessario, tramite la pubblicazione online e/o sull’App della nuova versione.

  1. Responsabilità dell’Utente per l’uso dei Servizi

L’Utente è autorizzato a fruire dei Servizi esclusivamente ad uso personale, non collettivamente o con scopo di lucro, e si assume la piena responsabilità per ogni uso non autorizzato tra cui, a puro titolo esemplificativo, la diffusione dei contenuti tramite mail e siti di file sharing o la redazione di Rassegne Stampa. Inoltre, l’Utente dichiara e garantisce: Il Cliente dichiara e garantisce: (i) di essere un consumatore e/ utente secondo quanto previsto all’art. 3 del Codice del Consumo; (ii) di essere maggiorenne; (iii) che i dati dallo stesso forniti per l’esecuzione del Contratto sono corretti e veritieri; (iv) che aggiornerà i dati forniti a Edizioni Diritto e Ragione ogniqualvolta si renda necessario.

  1. Limitazione di responsabilità di Edizioni Diritto e Ragione

In nessun caso Edizioni Diritto e Ragione sarà ritenuta responsabile del mal funzionamento del Servizio derivante da guasti, sovraccarichi e interruzioni anche temporanee da parte dei gestori di linee telefoniche, elettriche, reti mondiali e nazionali. Nessun risarcimento danni potrà essere richiesto a Edizioni Diritto e Ragione per danni causati dall’utilizzazione o mancata utilizzazione del Servizio. In nessun caso Edizioni Diritto e Ragione sarà ritenuta responsabile del mal funzionamento di servizi esterni ai propri server e gestiti da terze parti.

  1. Diritti di proprietà intellettuale dei Servizi

L’applicazione, il sito web, e mobile, i marchi, i loghi, la grafica, le fotografie, i testi e qualsiasi altro contenuto dei Servizi sono proprietà intellettuale di Edizioni Diritto e Ragione o delle terze parti aventi diritto e non possono essere riprodotti, usati o rappresentati senza l’esplicita autorizzazione degli aventi diritto. I diritti d’uso concessi da Edizioni Diritto e Ragione all’Utente sono rigorosamente limitati all’accesso, alla richiesta, ricezione e salvataggio sul proprio dispositivo dei Contenuti pubblicati e promossi a tale scopo e all’uso di tali Contenuti a scopo privato e personale e senza alcun fine di condivisione, diffusione, comunicazione o profitto al di fuori degli ambiti concessi da Avvenire. Qualsiasi altro uso da parte dell’Iscritto, senza l’autorizzazione di Edizioni Diritto e Ragione, è vietato. In particolare, l’Utente non può modificare, copiare, riprodurre, scaricare, diffondere, trasmettere, sfruttare commercialmente e/o distribuire in qualsiasi modo i Servizi.