Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Covid: Moderna, da booster bivalente potente risposta contro Omicron 4 e 5

Nuovi dati inviati ad agenzie regolatorie e per pubblicazione
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Milano, 22 giu. (Adnkronos Salute) – Nuovi risultati positivi per il vaccino booster bivalente che Moderna sta studiando con l’obiettivo di contrastare Covid nell’era Omicron. L’azienda americana annuncia che mRNA-1273.214, così si chiama al momento il prodotto, mostra “una potente risposta anticorpale neutralizzante contro le sottovarianti di Omicron BA.4 e BA.5”. I nuovi dati verranno inviati alle autorità regolatorie e per una pubblicazione peer reviewed.
Il candidato vaccino mRna-1273.214 combina il candidato booster specifico per Omicron mRna-1273.529 con il vaccino anti-Covid Spikevax* (mRna-1273). “Un mese dopo la somministrazione, in persone precedentemente vaccinate e sottoposte a richiamo – riferisce Moderna in una nota – una dose booster di 50 microgrammi di mRNA-1273.214 ha suscitato” contro Omicron 4 e 5 “potenti risposte anticorpali neutralizzanti in tutti i partecipanti, indipendentemente dal fatto che avessero avuto o meno un’infezione precedente” da Sars-CoV-2.
Nel dettaglio, si legge, “mRNA-1273.214 ha potenziato i titoli neutralizzanti contro BA.4/BA.5 di 5,4 volte sopra il livello basale in tutti i partecipanti” allo studio, “indipendentemente da un’infezione precedente, e di 6,3 volte nel sottogruppo dei partecipanti sieronegativi”, ossia che non avevano avuto Covid.
“Di fronte alla continua evoluzione di Sars-CoV-2 – commenta Stéphane Bancel, Ceo di Moderna – siamo molto incoraggiati dal fatto che mRNA-1273.214, il nostro principale candidato booster per l’autuno, abbia mostrato titoli neutralizzanti elevati contro le sottovarianti BA.4 e BA.5, che rappresentano una minaccia emergente per la salute pubblica globale”.

Ultime News

Articoli Correlati