Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Biden: «Non invieremo missili a Kiev in grado di raggiungere la Russia»

Biden Putin guerra Ucraina
Nel frattempo il presidente turco Erdogan ha invitato Putin e Zelensky a vedersi ufficialmente in Turchia per mettere fine alla guerra in Ucraina, alla presenza anche delle Nazioni Unite
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Non invieremo in Ucraina sistemi missilistici che possono colpire all’interno del territorio della Russia». Lo ha detto oggi Joe Biden rispondendo alle domande dei giornalisti che gli chiedevano conferma delle notizie riguardo alle intenzioni dell’amministrazione Usa di inviare a Kiev sistemi missilistici a lunga gittata. L’indiscrezione era stata riportata dal New York Times, che parlava di un trasferimento di lanciarazzi mobili che possono sparare molto più lontano dei lanciatori che l’Ucraina sta usando ora.

Erdogan chiama Putin: «In Turchia l’incontro con Zelensky»

La Turchia è pronta a ospitare a Istanbul un incontro tra Russia, Ucraina e le Nazioni Unite, nonché a svolgere un ruolo in un «meccanismo di osservazione» concordato. E’ la proposta che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha formulato al presidente russo Vladmir Putin nel corso di un colloquio telefonico durante il quale si è discusso del conflitto in Ucraina. «La pace va raggiunta il prima possibile», ha detto Erdogan a Putin, sottolineando allo stesso tempo la necessità di costruire un meccanismo di fiducia tra le parti. «C’è bisogno di misure per ridurre al minimo gli effetti negativi della guerra e per ristabilire un terreno per la pace», ha detto il presidente Erdogan a Putin, come riporta la nota diffusa dall’ufficio della presidenza di Ankara.

Incontro con Putin in Turchia, cosa pensa Zelensky

In mattinata il Cremlino aveva escluso un colloquio trilaterale tra Putin, Erdogan ed il leader ucraino, Volodymyr Zelensky. Nel corso di un punto stampa il portavoce, Dmitry Peskov, aveva confermato solo la conversazione tra Putin ed Erdogan. «Ci sono state molte domande da parte dei colleghi se potesse esserci una sorta di conversazione trilaterale. Abbiamo chiarito: no, parliamo di una conversazione tra Putin ed Erdogan, bilaterale», ha detto Peskov, riferendosi a una possibile partecipazione di Zelensky.

Dal canto suo la presidenza ucraina aveva fatto sapere di valutare la possibilità di un colloquio a tre. «Quanto sia vero, non posso dirlo: questi accordi hanno avuto luogo tra il presidente della Turchia e la Russia. Per quanto riguarda la posizione dell’Ufficio del presidente dell’Ucraina, se il presidente della Russia darà il suo consenso, prenderemo in considerazione anche una tale proposta”, aveva affermato il segretario per la stampa della presidenza ucraina, Serhiy Nikiforov, citato dall’agenzia Unian.

Ultime News

Articoli Correlati