Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Forza Nuova, Fratelli d’Italia: “Sì allo scioglimento, ma è atto propagandistico”

Forza Nuova
Il deputato di Fratelli d'Italia, Fabio Rampelli, chiarisce la posizione del suo partito circa la mozione di scioglimento di Forza Nuova. "La legge c'è".
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Fratelli d’Italia voterà si alla mozione sullo scioglimento di Forza Nuova, ma “questo non ci toglie la libertà di esprimere un giudizio su un atto esclusivamente propagandistico. Forza Nuova è la più efficace alleata del Pd, non perderemo voti per questo”. Lo ha detto Fabio Rampelli, deputato di Fdi, a Radio24.

“Noi siamo favorevoli, anche se bisogna fare attenzione. Penso che la magistratura abbia, come prevede la legge, tutti gli strumenti per stabilire se una formazione debba essere sciolta o no, forse dovremo affidarci alla magistratura – ha spiegato l’esponente di Fratelli d’Italia sempre a proposito della mozione -. Noi non abbiamo intenzione di difendere Forza Nuova ma il Parlamento può essere titolato fino a un certo punto a decidere se una forza politica debba essere sciolta”.

Forza Nuova, “la legge c’è, va rispettata”

Per Rampelli, “esiste una legge, andrebbe rispettata. Il governo, in quanto tale, non credo abbia strumenti particolari. C’è una mozione parlamentare, ci sarà una discussione. Noi non abbiamo intenzione di difendere Forza Nuova, forse dovremmo porci il problema del gioco democratico in quanto tale. Il Parlamento può essere titolato fino ad un certo punto a decidere che una forza politica debba essere sciolta: se c’è una maggioranza di destra si può mettere in croce un partito di sinistra, se c’è una maggioranza di sinistra si può immaginare la cancellazione di un partito di destra. La legge ordinaria prevede che sia compito della magistratura”, ha aggiunto.

Infine, Rampelli ritiene che “le azioni di Forza Nuova sono funzionali al Pd. Io sono andato a portare la mia solidarietà a Landini alla sede della Cgil, quello che è successo sabato è stata una vergogna. Ma chissà perchè alla vigilia del voto c’è sempre un episodio di questa natura che impedisce di far capire ai cittadini quali sono le offerte in campo”.

Ultime News

Articoli Correlati