Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Finisce la fuga di “Jhonny lo Zingaro”

Giuseppe Mastini, noto come "Johnny lo Zingaro", evaso dieci giorni fa dal carcere di massima sicurezza di Sassari, è stato catturato dalla polizia in Sardegna
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Giuseppe Mastini, noto come “Johnny lo Zingaro”, evaso dieci giorni fa dal carcere di massima sicurezza di Sassari, è stato catturato dalla polizia in Sardegna, a quando apprende l’Adnkronos. Johnny lo Zingaro, 60 anni, non era tornato in prigione dopo un permesso premio.

Era rinchiuso dal 2017 nel carcere di massima sicurezza di Sassari, dopo la precedente evasione avvenuta dal penitenziario di Fossano ( Cuneo) il 30 giugno 2017. Anche in quella occasione era uscito godendo di un permesso premio e non aveva fatto rientro.Era rimasto latitante per circa un mese, tempo che ha trascorso con in un’alcova con il suo amore di gioventù, Giovanna Truzzi, conosciuta quando avevano solo 11 anni. Lo catturarono le forze dell’ordine coordinate dall’attuale capo della Squadra Mobile di Napoli Alfredo Fabbrocini. Commentando i fatti nella trasmissione “Commissari – Sulle tracce del male” condotta da Giuseppe Rinaldi su Rai 3 Mastini disse: «Quei 25 giorni sono stati i più belli della mia vita, grazie all’affetto della mia famiglia. Sapevo che ci avrebbero trovati e le dicevo: spero che capiranno se sono persone che hanno umanità e sentimenti».

Le forze dell’ordine lo stanno cercando ovunque, ma difficile se non impossibile sarà lasciare l’isola. Intanto è partita la macchina mediatica contro la magistratura di sorveglianza e il ministero della Giustizia, dicono fonti di via Arenula, ha delegato l’ispettorato generale per svolgere accertamenti preliminari e verificare la correttezza dell’iter seguito dal Tribunale di Sorveglianza di Sassari nella concessione del permesso premio.

Ultime News

Articoli Correlati