Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Usa, polizia spara ad un 13enne affetto da sindrome di Asperger: è grave

La madre aveva chiesto aiuto al 911 dopo una crisi: il ragazzo colpito alla spalla, alle caviglie, all'intestino, alla vescica e al colon
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Polizia ancora nella bufera negli Usa, dopo che un ragazzo di 13 anni è stato gravemente ferito dopo essere stato colpito da un poliziotto a Salt Lake City venerdì sera. A riferirlo la madre, Golda Barton, secondo la quale suo figlio Linden Cameron, affetto dalla sindrome di Asperger, avrebbe avuto una crisi all’inizio della giornata, che l’avrebbe spinta a chiamare il 911 per chiedere una squadra di intervento in grado di aiutarla a gestire la situazione e ottenere cure per suo figlio. La donna ha spiegato la situazione, sottolineando che il ragazzo era disarmato. «Ho detto, “Guarda, è disarmato. Non ha niente. Si arrabbia e inizia a urlare e urlare», ha spiegato alla Cnn. «È un bambino che sta cercando di attirare l’attenzione. Non sa come regolarsi».
All’arrivo della polizia, secondo il racconto della donna, Linden sarebbe scappato. Gli agenti hanno fatto attendere Golda fuori casa, da dove ha sentito qualcuno urlare «mettiti a terra» tre volte, seguito da diversi colpi di pistola. «Perché non hanno usato il taser? Perché non gli hanno sparato con un proiettile di gomma? – si chiede la donna -. È un bambino piccolo. Siete grandi poliziotti con enormi quantità di risorse».

 

La foto di LInden pubblicata dalla madre Golda
La foto di LInden pubblicata dalla madre Golda

 

Il sergente della Polizia di Salt Lake City, Keith Horrocks, nel corso di una conferenza stampa ha detto affermato che gli ufficiali erano stati chiamati perché un ragazzo stava avendo un «episodio psicologico e aveva minacciato alcune persone con l’arma». Linden sarebbe fuggito e mentre la polizia lo inseguiva, un ufficiale ha sparato colpendolo, ha aggiunto Horrocks. Gli agenti hanno poi fornito assistenza medica al ragazzo fino all’arrivo di un’ambulanza. Il ragazzo si trova ora in ospedale in gravi condizioni, con ferite alla spalla, alle caviglie, all’intestino, alla vescica e al colon.
«Anche se i dettagli completi di questo incidente devono ancora essere chiariti, mentre si svolge un’indagine, dirò che sono grato che questo ragazzo sia vivo e che nessun altro sia stato ferito», ha detto dichiarato il sindaco di Salt Lake City Erin Mendenhall. «Indipendentemente dalle circostanze, quello che è successo venerdì sera è una tragedia e mi aspetto che questa indagine venga gestita rapidamente e in modo trasparente per il bene di tutti i soggetti coinvolti».

Ultime News

Articoli Correlati