Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Tra Nord e Sud Europa serve la mediazione delle “terre di mezzo”

A guardare con più attenzione si scopre che le differenze hanno radici profonde e motivazioni diverse, ma non sono riconducibili allo schema Nord- Sud sia per l’Italia che per l’Europa
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Da dove nasce la necessità di uscire insieme in Italia e in Europa? Come era prevedibile la grave crisi della pandemia produce spinte divergenti, ma nello stesso tempo rende sempre più evidente l’urgenza di uscire uniti, o più uniti che mai. Davanti alla esigenza di uscire dalla crisi sia in Italia come in Europa, si producono spinte e conflitti, che seguono antichi crinali. Si pensa sempre alla divisione Nord- Sud, valida sia per il contesto italiano che per quello europeo. Tutti ne parlano e non c’è dubbio che questa diversità affondi nella storia sia nazionale che europea.

Tuttavia, a guardare con più attenzione si scopre che le differenze hanno radici profonde e motivazioni diverse, ma non sono riconducibili allo schema Nord- Sud sia per l’Italia che per l’Europa. Addirittura, lo schema binario, che si ritrova in molte realtà geopolitiche, in Europa e in America ad esempio, rappresenta una realtà semplificata.

In realtà per l’Italia e per l’Europa, lo vedremo con chiarezza anche oggi, esistono articolazioni più complesse, che, per sintesi, potremo definire in chiave tripartita. Se esiste un Nord, esiste un Sud, ma esiste anche un Centro.

Questo schema, che ha radici storiche, culturali, economiche, ci permette di capire meglio la complessità della situazione odierna, ma ci dà anche una chiave di soluzione della tendenza a stare insieme, che le parti più consapevoli, sia in Italia che in Europa, ritengono inevitabile in un mondo dove si confrontano grandi potenze, così grandi da rendere precario e irrilevante il peso delle singole nazioni, ancorché potenti; come, ad esempio, la Germania o la stessa Inghilterra, che sempre meno può avvalersi del suo ex impero.

Così si potrebbe scoprire che proprio l’Italia di mezzo, così come l’Europa di mezzo, potrebbe fungere da sintesi fra le tensioni estremizzanti Nord contro Sud, o Sud contro Nord. Tuttavia, perché questo avvenga occorre che prevalga la ragionevolezza e che le “terre di mezzo” come il Centro- Italia, o come l’antico asse europeo franco- tedesco, assolvano sino in fondo la loro funzione di mediazione.

Una funzione e un ruolo che gli assegnano la storia e la stessa crisi che oggi viviamo, ma dalla quale si può uscire con più Italia, ma anche con più Europa.

 

Ultime News

Articoli Correlati