Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Ocean Viking e Open Arms, 500 persone in mare, onde di due metri

Sbarcate due persone dalla Open Arms. La Ocean Viking ne salva più di 300. Il ministro dell’interno Salvini ribadisce: «assoluto divieto di ingresso di queste due navi straniere nelle acque italiane». Ma da domani sono previste onde di due metri
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Sos Mediterranee e Msf «hanno appena completato un soccorso critico. Pochi minuti dopo la distribuzione dei giubbotti di salvataggio, è scoppiato il gommone facendo cadere tutti in acqua. Tutte le 105 persone sono ora al sicuro sulla Ocean Viking. Totale a bordo ora: 356».

IL SALVATAGGIO DELLA OCEAN VIKING
Ne danno notizia le stesse Ong su Twitter. I soccorsi sono stati resi difficoltosi, ha riferito un reporter di France Presse che si trova a bordo, dal fatto che il gommone stava cominciando ad affondare nel momento in cui la Ocean Viking si avvicinava a esso.

Il soccorso è avvenuto a circa 40 miglia nautiche dalle coste della Libia, la cui guardia costiera sembra in questi giorni scomparso, forse per la festività musulmana di Ed al- Adha. I migranti a bordo del gommone erano tutti maschi, in gran parte sudanesi; 29 sono minori, due dei quali di cinque e 12 anni.

Si tratta del quarto soccorso effettuato dalla Ocean Viking da quando è salpata: la nave può trasportare un massimo di 200- 250 persone. Il cibo e il carburante possono bastare ancora per 4 a 5 giorni ma l’equipaggio non esclude di effettuare altri salvataggi durante la navigazione. Le autorità europee sono state contattate per richiedere un porto sicuro.

LA SITUAZIONE SULLA OPEN ARMS
Ieri è stata completata l’evacuazione dalla Open Arms, da 11 giorni in mare, di due donne che necessitano di assistenza medica. L’intervento, di cui si è fatta carico Malta, riguarda in tutto otto persone. «A bordo restano 151 persone che hanno bisogno di un porto sicuro», ribadisce l’Ong.

La linea dura del Viminale non cambia e il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha ribadito: «Più di 350 immigrati a bordo di una nave norvegese di una ong francese e quasi 160 a bordo di una nave spagnola di una ong spagnola: ribadiamo l’assoluto divieto di ingresso di queste due navi straniere nelle acque italiane. Si aprano i porti di Francia, Spagna o Norvegia».

 

Ultime News

Articoli Correlati